Udito ovattato: cause e sintomi

Quell’orribile sensazione di avere un orecchio tappato che addirittura fa sentire poco o male quando non provoca dolore è un comune disagio che soprattutto d’estate coinvolge molte più persone di quanto si sospetti. È un problema che ha delle cause anche molto banali, come l’andare al mare o il prendere l’aereo. Queste due insospettabili attività possono essere facilmente l’origine del noto fastidio.

Da cosa è provocato?
Avere un orecchio tappato, o entrambe le orecchie, può essere causato da diversi fattori. Quali? L’acqua che stagna nelle orecchie o gli sbalzi di pressione o un eccesso di cerume all’interno del condotto uditivo o, infine, infezioni come sinusite e raffreddore sono i motivi che solitamente provocano la sensazione del tappo all’orecchio.

Cosa fare per porre rimedio a un orecchio tappato?
Per il problema dell’ovattamento, come visto, esistono diverse cause a cui corrispondono differenti soluzioni per porre rimedio al problema.

Nel caso il problema sia dovuto alla presenza di acqua nel condotto uditivo, è consigliabile asciugare bene l’orecchio dopo il bagno, magari anche usando il phon. È da evitare assolutamente cercare di infilare alcunché nell’orecchio, come i cotton fioc – che non vanno mai inseriti nel meato uditivo;
Se invece il motivo è un tappo di cerume, l’unica soluzione è di rivolgersi a un otorinolaringoiatra che si occuperà di eliminare l’eccesso di cerume presente nell’orecchio;
Altra ragione dell’orecchio tappato può essere uno sbalzo di pressione, dovuto alle immersioni subacquee o alle fasi di decollo e atterraggio dell’aereo, molto più frequente. In questo secondo caso, il fastidio assume il nome di barotrauma dell’orecchio la cui soluzione prevede l’esecuzione di diverse manovre, come quella di Edmonds, di Valsava, di Toynbee o di Lowery. Se invece si preferisce esplorare i fondi marini, è meglio farlo con la guida di una persona esperta che sappia istruire sul modo migliore di praticare tale sport;
Se ancora la causa dell’ovattamento è un raffreddore o una sinusite, si possono fare delle inalazioni a base di olio di lavanda, eucalipto e sale grosso.

Articolo tratto da Specialisti dell’Udito